Smaltimento

RECYCLING

In che cosa consiste la Direttiva RAEE?

La produzione di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) rappresenta uno dei settori in più rapida crescita nel mondo occidentale. Con l'ampia acquisizione dei prodotti di questo settore da parte dei consumatori, la produzione di rifiuti associata è in aumento. Nel giugno 2000, la Commissione europea ha presentato svariate proposte per risolvere questo problema che, nel dicembre 2002, si sono concretizzate nell'adozione della Direttiva RAEE. Queste proposte sono state aggiornate nella Direttiva RAEE 2012/19/EU recepita in Italia dal Decreto Legislativo 49/2014.

Secondo la Direttiva UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), tutti i produttori di AEE (apparecchiature elettriche ed elettroniche) sono tenuti a finanziare i sistemi di ritiro, il trattamento dei rifiuti e il riciclaggio delle apparecchiature che immettono sul mercato, alla fine del loro ciclo di vita

 

Il simbolo del cassonetto barrato riportato sull'apparecchiatura o sulla sua confezione indica che il prodotto alla fine della propria vita utile deve essere raccolto separatamente dagli altri rifiuti per permetterne un adeguato trattamento e riciclo.

 

Perchè fare la raccolta differenziata? 
L'adeguata raccolta differenziata per l’avvio successivo dell'apparecchiatura dismessa al riciclaggio, al trattamento e alia smaltimento ambientalmente compatibile contribuisce ad evitare possibili effetti negativi sull'ambiente e sulla salute umana e favorisce il reimpiego e /o riciclo dei materiali di cui è composta l'apparecchiatura.

Quali sono i prodotti che rientrano nella normativa e come riconoscerli?

La Direttiva RAEE suddivide le AEE in sei categorie. Di seguito puoi trovare l'elenco delle categorie e delle rispettive apparecchiature:

Categoria 1 - Apparecchiature per lo scambio di temperatura (frigoriferi, congelatori, apparecchiature per l'erogazione automatica di prodotti freddi, condizionatori, deumidificatori, pompe di calore, radiatori a olio e altre apparecchiature per lo scambio di temperatura con fluidi diversi dall'acqua).

Categoria 2 - Schermi, monitor e apparecchiature dotate di schermi di superficie superiore a 100 cm (schermi, televisori, cornici digitali LCD, monitor, laptop, notebook).

Categoria 3 - Lampade (tubi fluorescenti, lampade fluorescenti compatte, lampade fluorescenti, lampade a scarica ad alta densità, incluse lampade a vapori di sodio ad alta pressione e lampade ad alogenuro metallico, lampade a vapori di sodio a bassa pressione, LED).

Categoria 4 - Apparecchiature di grandi dimensioni (tutte le dimensioni esterne superiori a 50 cm) compresi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, elettrodomestici, apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni, apparecchiature di consumo, lampadari, apparecchiature per la riproduzione di suoni o immagini, apparecchiature musicali, strumenti elettrici ed elettronici, giocattoli, attrezzature per il tempo libero e lo sport, dispositivi medici, strumenti di monitoraggio e controllo, distributori automatici, apparecchiature per la generazione di correnti elettriche. Questa categoria non comprende le apparecchiature incluse nelle categorie da 1 a 3 (lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, fornelli elettrici, piastre riscaldanti elettriche, lampadari, apparecchiature per la riproduzione di suoni o immagini, apparecchiature musicali (esclusi gli organi a canne installati nelle chiese), macchine per cucire e per maglieria, grandi telai di computer, ecc.).

Categoria 5 - Apparecchiature di piccole dimensioni (dimensioni esterne non superiori a 50 cm), compresi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, elettrodomestici, apparecchiature di consumo, lampadari, apparecchiature per la riproduzione di suoni e immagini, apparecchiature musicali, strumenti elettrici ed elettronici, giocattoli, attrezzature per il tempo libero e lo sport, dispositivi medici, strumenti di monitoraggio e controllo, distributori automatici, apparecchiature per la generazione di correnti elettriche. Questa categoria non comprende le apparecchiature incluse nelle categorie da 1 a 3 e 6 (aspirapolveri, spazzole per tappeti, macchine per cucire, forni a microonde, ventilatori elettrici, ferri da stiro, tostapane, coltelli elettrici, bollitori elettrici, sveglie e orologi, rasoi elettrici, bilance, ecc.).

Categoria 6 - Piccole apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni (dimensioni esterne non superiori a 50 cm) come smartphone, navigatori satellitari (GPS), calcolatrici tascabili, router, PC, stampanti, telefoni.

Russell Hobbs è conforme alla direttiva RAEE?

Sì, Russell Hobbs infatti ha aderito al Consorzio ERP Italia. Con l'adesione a questo Sistema Collettivo e con l’iscrizione nel Registro AEE IT18070000010498 e Registro Pile IT18070P00004855 Russell Hobbs sta contribuendo al consolidamento di un sistema che permette ai consumatori di smaltire gratuitamente i propri RAEE per garantirne il riciclaggio e il trattamento in modo responsabile ed ecologico.

Come garantiamo lo smaltimento sicuro dei RAEE?

Russell Hobbs rispetta le normative della Direttiva RAEE finanziandola, creando soluzioni che favoriscono lo smaltimento sicuro degli articoli elettrici ed elettronici e sensibilizzando al riciclaggio e incoraggiando i consumatori a smaltire i RAEE presso i distributori/rivenditori.

Di norma, le apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) non devono essere smaltite insieme ai rifiuti domestici. Le AEE possono contenere sostanze nocive che, se esposte, potrebbero avere effetti dannosi sull'ambiente, sulla natura e sulla salute umana.

Anche tu puoi contribuire al successo della Direttiva RAEE smaltendo le tue apparecchiature in modo responsabile ed ecologico. Porta il RAEE a un punto di raccolta per il riciclo autorizzato e gestito dalle autorità locali presente in ogni città.

Centri di raccolta dove poter andare di persona a consegnare i RAEE.